LA SCUOLA DELL'INFANZIA

Pur non essendo scuola dell‟obbligo, è un segmento fondamentale del sistema di istruzione e formazione che si rivolge a tutte le bambine e i bambini dai tre ai sei anni di età ed è la risposta al diritto all'educazione e alla cura come sottolineato dalle Indicazioni Nazioni per il curricolo 2012.

Essa concorre all'educazione armonica dei bambini e delle bambine nel rispetto e nella valorizzazione dei ritmi evolutivi, delle capacità, delle differenze e delle identità di ciascuno.
É un ambiente educativo di esperienze concrete e di apprendimenti riflessivi in quanto i bambini sono impegnati a rapportarsi con la realtà, a costruire attraverso attività creative, manipolative e astrattive, i propri processi di conoscenza e a strutturare la propria personalità.

É un luogo educativo d‟incontro e di crescita in cui i bambini si conoscono, inventano, scoprono, giocano, ascoltano, comunicano, sognano, condividono con coetanei ed adulti idee ed esperienze ed imparano il piacere di stare insieme nel rispetto degli altri, strutturando l'idea della necessità dell'esistenza di regole condivise.

É il luogo d'incontro con la famiglia o con chi ricopre la funzione genitoriale, con gli altri servizi scolastici, con i servizi socio-educativi e socio-sanitari del territorio, nella consapevolezza dell'importanza della collaborazione quale strumento per la formazione integrale della personalità e di uno sviluppo cognitivo, sociale e affettivo armonico, nella prospettiva di un‟educazione attenta a garantire ad ognuno il diritto all‟uguaglianza e il diritto alla diversità.

 

LA SCUOLA PRIMARIA

Ha durata di cinque anni e accoglie bambini dai cinque/sei ai dieci/undici anni.
É un luogo di alfabetizzazione in quanto dispone gli strumenti di base per la lettura e l'interpretazione della realtà, attraverso l'acquisizione delle competenze disciplinari fondamentali e dei quadri concettuali, nella forma adeguata alla maturità del bambino e comunque nel rispetto del linguaggio, dei contenuti, della metodologia di ricerca dei diversi ambiti di conoscenza.

Favorisce l'iniziativa, l'autodecisione, la responsabilità personale; pone le basi per un esercizio consapevole delle capacità cognitive e sociali.
La Scuola Primaria, nell‟esplicazione dei saperi disciplinari, realizza la prima alfabetizzazione culturale e l'educazione consapevole alla convivenza civile.

Rappresenta un ambiente educativo di apprendimento perché richiede e sollecita la promozione di un clima relazionale positivo che faccia leva sul senso di responsabilità e di solidarietà del singolo e del gruppo, ed un contesto di crescita e di maturazione.

  • Accompagnare l'alunno nell‟elaborazione del senso della propria esperienza
  • Motivare all'apprendimento, promuovendo lo sviluppo dei necessari strumenti cognitivi e metacognitivi
  • Promuovere l'acquisizione degli apprendimenti attraverso la manipolazione, il gioco, l'esplorazione e le scoperte, ponendo particolare attenzione alle situazioni di svantaggio per una piena integrazione sociale e culturale
  • Promuovere la pratica consapevole della cittadinanza attiva
  • Promuovere l'acquisizione degli alfabeti di base della cultura
  • Promuovere l'acquisizione di un metodo di studio autonomo e produttivo.

 

LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

Rappresenta il percorso formativo degli studenti dagli undici ai tredici anni e si conclude con l’esame di stato. Essa costituisce un ponte tra la Scuola Primaria e la Scuola Secondaria di Secondo Grado, accompagna i ragazzi nel delicato passaggio dall’infanzia all’adolescenza ed in quanto tale è un periodo significativo per lo sviluppo educativo, cognitivo e sociale.
La scuola secondaria di primo grado propone il sapere disciplinare, esige un impegno sistematico ed approfondito, è improntata al rafforzamento del metodo di studio e ha una marcata funzione orientativa.
Al termine del percorso gli studenti dovranno infatti compiere una scelta decisiva per il loro futuro quale quella dell’indirizzo superiore.
Ne deriva dunque l’importanza di questo segmento dell’istruzione nel quadro più ampio dell’intera carriera scolastica di ciascuno.

URP

Istituto Comprensivo Statale "Casale" Brindisi

Via Primo Longobardo, 5 - 72100

Tel: 0831/418525

Fax: 0831/418525

bric817007@istruzione.it

PEC: bric817007@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. bric817007

Cod. Fisc. 91071170749

IBAN:
IT89G0306915937100000046080

BANCA INTESA SANPAOLO
   

CONTO CORRENTE POSTALE
DELL'ISTITUTO: N. 1009087816

Fatt. Elett. UF3972